Trascorriamo un terzo del nostro tempo online, grazie alle connessioni mobile possiamo accedere ad internet ovunque ci troviamo e quindi siamo abituati ad utilizzare strumenti diversi per farlo: lo smartphone quando siamo in metro, il tablet dal divano di casa e un desktop computer al lavoro per esempio.

Ci stupiamo quando capita di non riuscire a visitare una pagina web dal nostro smartphone o tablet, o di vedere tutto spaginato. Ci troviamo di fronte ad un sito non responsive, un sito che non è stato pensato per adattarsi a qualsiasi dispositivo.

Un sito responsive reagisce e si adatta alle diverse risoluzioni dello schermo del terminale che stiamo utilizzando, in questo modo l’esperienza dell’utente non viene intaccata perché la navigabilità è garantita.

Non occorre sviluppare diverse versioni dello stesso sito: mobile, tablet, etc. Questo significa che non dovrò preoccuparmi di gestire i contenuti per ciascuna versione e il lavoro di aggiornamento sarà più leggero.

Il web è unico e quindi è superfluo sviluppare diverse versioni della stessa pagina web.

Non è una sottigliezza. Pensiamo ai diversi device che sono entrati a far parte delle nostre vite negli ultimi anni, il mercato ne sforna di nuovi ogni anno!

In conclusione, avere un sito responsive è un must.