Il cartellone è probabilmente lo strumento di comunicazione più antico. Scribe Mexico è riuscita ad utilizzarlo per sviluppare una campagna che fonde mezzi analogici e digitali e che coinvolge il pubblico permettendogli di intervenire sulla creazione del cartellone, rendendola un’esperienza interattiva.

Scribe Mexico ha chiesto all’artista Cecilia Beaven di vivere per 10 giorni in una casa temporanea costruita sul retro di un cartellone in cima ad un palazzo nel centro di Città del Messico. Il cartellone era una tela bianca sulla quale trasferire le idee che le venivano suggerite dal pubblico via twitter.

I risultati della campagna sono stati ottimi. Il tutto si è trasformato in un evento. Personaggi famosi hanno voluto partecipare, i media nazionali ed internazionali ne hanno parlato, gli utenti coinvolti sui social media sono stati tantissimi.

Il video racconta tutta la storia, buona visione!