Dovevamo decidere con chi inaugurare questa rubrica e la scelta è caduta su Nicolò, alla fine è giusto che chi ha avuto l’idea di queste interviste si prenda la responsabilità del battesimo!

Abbandonata l’idea di diventare medico dopo 3 anni di studi Nicolò si è unito a Beecreative 4 anni fa, ora segue tutta la parte di programmazione dei siti, cercando di stare sempre al passo con le novità che riguardano il nostro lavoro.

Nome: Nicolò Giovenzana
Lavoro: Sviluppatore
Fissa del momento: Fantasy Football
Telefono in tasca: Galaxy S3
Computer sulla scrivania: MacBook Pro 15′
Il tuo lavoro in 3 parole: php, MySQL, Javascript

Di che app/programmi/tool non puoi fare a meno?
Sono un amante dei feed RSS e ho la fissa che tutto sia sincronizzato. Sul telefono ho installato Press mentre sul computer mi tengo ReadKit. A unire tutto ho poi installato ovunque Pocket (come già si poteva capire), mi piace un articolo, metto su Pocket, poi con calma leggo tutto.
10 ore al giorno tengo acceso Spotify, da e verso il lavoro e in ufficio è sempre attivo, negli ultimi giorni invece la fissa è IFTTT, sembra roba da nerd ma semplifica un pò tutto. E Dropbox!

Cosa sono i feed RSS? I feed RSS sono un formato per la distrubizione dei contenuti web. Quasi tutti i siti offrono la possibilità di abbonarsi al loro feed tramite un programma apposito. Fino a Luglio il principale programma usato per gestire i feed era Google Reader, ora abbandonato. Negli ultimi mesi sono nati vari servizi che provano a sostituirlo, il più comodo, e gratuito, è Feedly.
Cos’è Dropbox? Dropbox è uno dei servizi che permette di archiviare cartelle e file nella nuvola. L’account gratuito mette a disposizione dell’utente 2GB di spazio, utilizzabili a piacimento. Scaricando poi le app per smartphone o per desktop tutti i file vengono automaticamente sincronizzati e resi sempre disponibili ovunque. A pagamento è possibile aumentare lo spazio a disposizione.
Cos’è IFTTT? IFTTT è un applicativo web che permette di collegare vari servizi tra di loro e automatizzare certe azioni. Per esempio tramite IFTTT è possibile impostare che ogni foto scattata su Instagram venga caricata su Dropbox o inviata via mail all’indirizzo che preferite, o aggiornare automaticamente la foto profilo di Twitter quando cambio quella di Facebook.

Com’è organizzata la tua scrivania?
In ufficio a occuparne l’80% sono i 2 monitor, uno è quello del MacBook, l’altro un display esterno. Avessi lo spazio per attaccarne un terzo lo farei al volo, aiuta tantissimo. Sotto il monitor una sfilza di post-it per ricordarmi cosa devo fare, e i miei fidati mouse e tastiera. Luce sempre accesa per non bruciarmi gli occhi e blocco per gli appunti a portata di mano.
Come sedia ho deciso di usare una Stokke, già non è il lavoro più sano, cerchiamo di salvare almeno la schiena.

 

Quali sono i tuoi strumenti di lavoro?
Ovviamente lo strumento principale è il computer con cui sviluppo, comprato un’anno e mezzo fa lo adoro, penso sia la cosa che più di tutte ho paura di perdere!
Come programmi uso principalmente con Dreamweaver per sviluppare i siti, tenuto a tutto schermo sul monitor principale, e ci affianco Chrome nel monitor secondario, trovo sia il migliore come velocità e opzioni di sviluppo.
Quando c’è poi bisogno di verificare che il sito sia compatibile recupero il mio vecchio PC e controllo con Explorer che sia tutto ok.
Mi piace tenere super organizzati l desktop, ne tengo 3 attivi, uno dedicato alla comunicazione e pianificazione (contatti, mail, calendario, Skype), uno in cui lavoro (Dreamweaver e Chrome) e l’ultimo più personale, con Spotify, RSS e Twitter.

Come organizzi le tue attività? Che metodo usi per segnarti le cose da fare?
Mi piacerebbe poter dire di avere anche qui un app o un programma che mi aiuta, invece nonostante svariati tentativi nulla è meglio dei post-it. Veloci per annotare cosa c’è da fare, li appiccichi dove vuoi in base all’importanza del lavoro e quando hai completato basta stracciarli e buttarli via! L’unico aiuto tecnologico che uso è taggare le email in base all’urgenza, bandierina rossa lavori da fare in giornata, bandierina gialla possono aspettare qualche ora in più.

Metodo preferito per prendere appunti?
Vedi sopra, non c’è schermo che tenga, carta e penna sono sempre la soluzione migliore. Non vale nemmeno la pena andarli a digitalizzare, mi piace ritrovarli esattamente come li avevo presi al momento, rigorosamente in disordine.

A parte telefono e computer di che gadget non puoi fare a meno?
Fino a un paio di anni fa avrei sicuramente risposto la mia Xbox, ma ora è li che prende tanta polvere e la uso solo per vedere qualcosa in streaming. Dipendo dalla mia Moka alla mattina per il caffè!

C’è un gadget a cui sei rimasto terribilmente affezionato?
La prima Playstation l’ho fusa un paio di volte, ma non posso non dire il vecchio Sega Mega Drive.
Come tutti credo che poi il mio primo telefonino non si scorda mai, era un coloratissimo Ericsson T10, non so che fine abbia fatto ma mi farebbe piacere provare a riaccenderlo e usarlo per qualche giorno invece del telefono di adesso.

Ti piace ascoltare musica mentre lavori? Che genere di musica ascolti?
Assolutamente si! Senza musica ci sono troppe distrazioni, troppo rumore, la musica mi aiuta a stare concentrato. Spazio un pò tra vari generi, dipende dalla giornata o da cosa mi propone Spotify, generalmente faccio partire un radio da un artista e se mi prende continuo su quel genere. C’è poi il listone dei preferiti che va sempre bene.

 

Cosa stai leggendo in questo momento?
Un libro di istruzioni di un gioco in scatola, è infinito! Sul comodino invece, essendo finalmente arrivato in pari con ‘Le cronache del ghiaccio e del Fuoco’ di Martin, mi aspetta ogni sera ‘La caduta dei Giganti’ di Ken Follet, ma deve ancora prendermi.

Cosa pensi, o almeno credi, di sapere fare bene nel tuo lavoro?
In realtà mi sento sempre indietro rispetto a tutto quello che c’è da sapere, o che mi piacerebbe sapere. Forse è questa una qualità, almeno mi spinge a cercare di aggiornarmi sempre e non rimanere seduto su quello che ho fatto. Per fortuna faccio un lavoro che si sposa con le mie passioni.

E nella vita di tutti i giorni in cosa sei il migliore?
A spiegare i giochi di società, anche se poi nessuno mi ascolta! Sono un ottima forchetta e faccio un super tiramisù, anche se il piatto forte è la pasta al burro, li sono imbattibile.

Se non facessi questo lavoro cosa credi staresti facendo? E cosa ti piacerebbe invece fare?
Credo alla fine non sarei riuscito a laurearmi in medicina, o ci avrei sicuramente impiegato troppo tempo. Probabilmente sarei andato a lavorare con i miei, da altre parti non mi ci vedo.
Ritaglio 3 ore a settimana per andare ad allenare dei ragazzi a Basket, potessi vivere di quello lo farei al volo, è l’unica cosa che preferisco al lavoro che faccio.

 ‘Come lavoro’ è la rubrica che abbiamo scelto per cominciare a parlare un po’ di noi, del nostro lavoro e delle persone con cui collaboriamo. Nasce da un idea di lifehacker ed ogni mese aggiungeremo un contributo, che potrà arrivare direttamente da Beecreative o da parte di un ospite del blog.