Pronti a correre?…sì, ma con le app giuste!

Primavera: inizia (forse) la bella stagione e sono più frequenti le occasioni per stare all’aperto. Vogliamo forse dimenticarci che l’estate incombe e con lei la temutissima prova costume? Vorremmo, ma non possiamo.
Insomma: bel tempo, temperature miti, desiderio di tenersi (o rimettersi) in forma, voglia di stare all’aria aperta…di questi tempi anche chi ha passato l’inverno in palestra inizia a “scalpitare”, a mal tollerare il chiuso, l’aria stantia, l’affollamento, le luci al neon…
E allora, tutti al parco!!!

Sì, ma come fare per tenere sotto controllo i parametri del proprio allenamento? Gli atleti professionisti utilizzano una serie di gadget, come orologi con annessi cardiofrequenzimetro e gps, piani di allenamento e chi più ne ha, più ne metta. A chi invece non ha velleità da ironman, né tantomeno voglia di investire somme anche piuttosto consistenti in questi adorabili aggeggi, basta possedere uno smartphone. Esistono infatti una serie di app che permettono di tenere traccia dei propri allenamenti e delle prestazioni, ma anche di confrontarsi con gli amici e di incoraggiarsi o sfidarsi a vicenda.

Vediamone qualcuna più da vicino.

RunKeeper

runkeeperCon un’interfaccia facile, intuitiva e molto completa, RunKeeper è stata una delle prime app dedicate al running a diffondersi tra il grande pubblico. Oltre alla corsa, questa applicazione permette di monitorare le prestazioni in altri sport come ad esempio ciclismo o escursionismo.
Sfruttando il GPS integrato negli smartphone, RunKeeper permette di visualizzare statistiche dettagliate relative a ritmo, distanza, tempo e calorie bruciate, di impostare obiettivi, di ascoltare dati, progressi e consigli nelle cuffie con le indicazioni sonore integrate.
È inoltre possibile ascoltare e gestire la musica durante l’allenamento e scattare foto durante il percorso da condividere e salvare al momento, oltre che misurare la frequenza cardiaca grazie ai molti sensori disponibili sul mercato.
RunKeeper è un’app social, grazie alla quale si possono pubblicare statistiche delle proprie attività e piani di allenamento su Facebook, Twitter e nelle pagine degli amici che utilizzano questa applicazione. Non solo, su runkeeper.com è possibile integrare i dati sulla propria attività con oltre 70 app e servizi, come Fitbit, Withings, Garmin e molti altri, per analizzare a fondo la propria salute complessiva.

Esiste una versione PRO, RunKeeper Elite, grazie alla quale gli amici possono seguire i nostri allenamenti in tempo reale e che, rilevando con precisione una serie di parametri, permette all’utente di effettuare confronti mirati tra le proprie prestazioni nel corso del tempo. Questa versione offre inoltre un servizio clienti a cui si può porre domande, con la garanzia di ricevere risposta entro 48 ore lavorative.

Endomondo Sports Tracker

endomondoApp dedicata ad una serie infinita di sport, dalla scherma all’equitazione, passando per rugby, danza, kite surf e, ovviamente, running, suddiviso in “corsa” e “corsa tapis-roulant”. Grazie anche all’utilizzo del GPS, Endomondo consente di registrare con precisione parametri come distanza, tempo, velocità media, oltre ad una stima delle calorie bruciate e liquidi consumati. Vi è poi la possibilità di condividere le nostre performance sportive e di confrontare i passati esercizi raccolti in un database o caricarle nel social network dell’applicazione.
Per utilizzare Endomondo occorre registrarsi ed è possibile eventualmente connettersi a Facebook e condividere sui vari social i propri stati, allenamenti e risultati.

La versione PRO consente di evitare la pubblicità, ma soprattutto, tra le altre cose, di creare piani di allenamenti personalizzati con un vero e proprio personal trainer virtuale, di monitorare l’intensità degli allenamenti rilevando la frequenza cardiaca (occorre un apposito rilevatore compatibile), di avere una visione completa e dettagliata delle statistiche di allenamento nel corso del tempo (es: velocità media e dislivello percorso in un dato periodo, oppure miglia totali percorse con le tue scarpe preferite identificate da un apposito tag), di tenere sotto controllo le condizioni meteo e di verificare come esse possano influenzare le tue prestazioni.

Runtastic

runtasticOrmai arrivata alla versione 5.0, Runtastic è una delle app più amate dai runners. Sfruttando anche il GPS integrato nello smartphone è in grado di tracciare il percorso seguito, il ritmo sul giro, la durata dell’allenamento, le calorie bruciate…
L’ultimo aggiornamento, tra le altre cose, oltre a una grafica rinnovata con tanto di NavigationDrawer, offre la possibilità di controllare la riproduzione musicale delle principali applicazioni (Play Music, Spotify e così via…), di visualizzare il percorso colorato in base al nostro battito cardiaco e ci suggerisce quando abbiamo bisogno di idratarci. Non dimentichiamo che Runtastic offre la possibilità di condividere i propri allenamenti con gli amici, di incitarsi a vicenda e di sfidarsi.

La versione PRO offre vari bonus, tra cui un assistente vocale che segnala lo stato della prestazione ad ogni minuto o chilometro, il “live tracking”, cioè la possibilità di mostrare la propria posizione agli amici, la possibilità di sentirne gli incitamenti, la funzione “pausa automatica” grazie alla quale la sessione si ferma e riparte in automatico quando rileva un arresto del movimento (ad esempio quando ci si ferma al semaforo o per allacciarsi le scarpe), “Power Song”, che quando hai bisogno di accelerare attiva una canzone da te scelta per darti la carica. Inoltre acquistando un apposito rilevatore è possibile impostare l’allenamento basato sulle zone cardiache, scegliendo di mantenere un determinato battito in base al proprio obiettivo.
Recentemente è nato Runtastic Story Running, una serie di storie scaricabili che possono essere ascoltate a mo’ di audiolibri durante la corsa. Sono racconti creati con lo scopo di motivare le persone a correre e hanno una durata di 40 minuti, la durata media di un allenamento degli utenti Runtastic.

My Tracks

  • Disponibile per: Android
  • Lingua: italiano
  • Prezzo: gratis

mytracksPur non essendo una applicazione dedicata propriamente allo sport, grazie al GPS integrato nello smartphone My Tracks è in grado di registrare il percorso effettuato camminando, correndo o pedalando, memorizzando velocità e tempi. È dotata di altimetro ed è in grado di riprodurre messaggi vocali a intervalli regolari durante l’avanzamento, al fine di segnalare tempo trascorso ed eventuali altri memorandum. Inoltre consente di condividere il percorso sui principali social network, ma soprattutto non richiede alcun tipo di registrazione al servizio.

Stiamo parlando di un’app davvero leggera, minimal, dal bassissimo consumo energetico, ma a fronte di questi aspetti positivi, dobbiamo considerare che ha una serie di “mancanze” dipendenti dal fatto di non essere stata ideata propriamente per il running.

Nike + Running

  • Disponibile per: iOS, Android
  • Lingua: italiano
  • Prezzo: gratis

nikerunningNike, già prima che esistessero gli smartphone, si è dimostrata sensibile alle esigenze dei runners e abile nel coniugarle con le nuove tecnologie, ideando un sensore GPS da inserire nella soletta delle scarpe (Nike, ça va sans dire) collegabile ad iPod, su cui si poteva scaricare l’apposita applicazione per misurare velocità, tempi e chilometri percorsi.

Nike+ è senz’altro l’app più popolare fra quelle legate a un super brand ed ha un’interfaccia d’uso molto ben studiata e semplice da usare, che fornisce tre sole indicazioni: distanza, velocità, tempo. È un’applicazione che sfrutta la logica “Game On”, privilegiando la componente ludica e sociale della corsa: Nike infatti organizza frequentemente contest legati all’interazione tra social media e la sua app. Offre la possibilità di aggiungere amici e confrontarsi con loro, di condividere i propri risultati sui social, di ascoltare musica durante l’allenamento e di selezionare le “Power Songs”, ovvero le tracce giuste per dare la carica.

I dati relativi agli allenamenti si sincronizzano anche con nikeplus.com, dove è possibile consultare meglio le mappe, impostare altri obiettivi e cercare nuovi percorsi. Più corri, più Nikefuel guadagni. [accordion] [item title=”Cos’è il Nikefuel?”]Il Nikefuel è un unita di misura ‘inventata’ da Nike che promette di registrare qualsiasi attività facciamo durante una giornata, dalle scale per arrivare a casa nostra allo scatto per prendere l’autobus, non solamente le attività fisiche pianificate.[/item] [/accordion]

Zombies, run!

zombiesrun“I don’t run, and if you ever see me running, you’d better run too, because something is probably chasing me.” Se questo è il vostro motto, “Zombies, run!” è l’app giusta per voi! Stiamo parlando di un’applicazione dedicata a chi non ha velleità da runner, a chi è un po’ pigro e vorrebbe trovare una motivazione per correre, a chi non interessano statistiche e parametri di allenamento precisi, insomma, a chiunque abbia voglia di correre divertendosi! Funziona ovunque, a qualsiasi velocità si scelga di muoversi, utilizzando il GPS dello smartphone grazie a cui traccia ad esempio distanza percorsa e velocità media.
Basta infilarsi le cuffie nelle orecchie per ritrovarsi catapultati in una vera e propria apocalisse di zombie e, ovviamente, bisogna correre per uscirne vivi. Nei panni dell’alter ego “Runner 5” bisognerà fare di tutto per salvare Abel Township, raccogliendo qua e là lungo il percorso una serie di oggetti utili per fortificare la base. La storia si dipana nell’arco di più missioni, che possono durare a scelta 30 o 60 minuti.

Mentre si corre, se non si vogliono sentire i messaggi radio dei compagni o i mugolii degli zombie, si può scegliere di ascoltare la propria musica e di tanto in tanto la voce guida interverrà in maniera dinamica per fornire le indicazioni del caso. Le missioni sono inoltre divise per difficoltà e vanno dal raccogliere medicinali per Abel Township al salvare una ragazzina da un’orda di zombie. Tra una missione e l’altra, ovvero quando non si sta correndo, sarà possibile utilizzare ciò che si è raccolto per migliorare la base e diverse parti della città. Esistono diverse stagioni, proprio come fosse una serie tv, per sbloccare ognuna di queste bisogna pagare qualche euro. Inoltre questa app offre la possibilità di entrare in una community grazie a cui la storia si espande e si conoscono nuovi amici e compagni sopravvissuti con cui condividere le missioni.

Bene! Avete già scelto l’app che fa per voi? E allora tutti a correre!!!

If you don’t run for something, you’ll fall for anything.