Cos’è Bitcoin?
Bitcoin: si tratta di una moneta virtuale e decentralizzata, nata su internet nel 2009 per mezzo di un anonimo conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto (nessuno conosce la sua vera identità, potrebbe trattarsi anche di un gruppo di persone).

Di fatto sono dei file criptati, generati da PC secondo un sistema che si autoregola.
I Bitcoins non sono riconosciuti ufficialmente da nessun governo o istituzione internazionale, nessuna autorità centrale li regola, nessuna banca li emette. Hanno tuttavia proprietà caratteristiche di una valuta tradizionale: sono distribuiti in quantità limitata (non si possono creare arbitrariamente bitcoins) e si usano per vendere/acquistare beni di diverso tipo.

Come iniziare
Si inizia aprendo un borsellino virtuale. Si può scegliere di tenerlo sul proprio pc, con apposito programma client, oppure aprirsi un conto su un servizio come ad esempio Blockchain.info. Optato per una delle due opzioni, si avrà un portafoglio/conto con cui si potrà inviare o ricevere bitcoin. Nella pratica si tratta di avere un indirizzo alfanumerico che andrà utilizzato qualora ci venisse accreditato del denaro. (Lo stesso nel caso dovessimo essere noi a trasmetterlo a qualcun altro)
Come comprare bitcoin
Ci sono diversi siti gestiti da italiani – Bitstamp.net, Btc-e.com o TheRockTrading.com – che fanno da mercato di scambio.

Dove comprare
Soprattutto sul fronte tecnologico i negozi online non mancano e così si possono acquistare pc, tablet, tv, batterie pagando esclusivamente in bitcoin.

Pro e contro
PRO_ facilità con cui effettuare transazioni, anche da un continente all’altro, in pochi minuti, senza banche che rallentino il processo o aggiungano spese consistenti
CONTRO_ si tratta di un mercato emergente non ancora consolidato, non immune da truffe e pericoli legati alla dubbia affidabilità dei soggetti che vi operano. Inoltre vi è anche l’eventualità di un crollo della valutazione dei bitcoin.

Share This