Ne abbiamo già parlato in altri articoli di cosa siano questi famosi hashtag e come far sì che queste etichette siano facilmente efficaci e condivisibili.

Oggi ad un passo dalla conclusione dei mondiali di calcio ci chiediamo qual è l’hashtag più utilizzato?

Il più popolare risulta #Brasil2014, subito dopo troviamo: #WorldCup e #Brazil2014.

Da cosa dipende la scelta di uno piuttosto che l’altro? fondamentalmente dipende dalla lingua di chi cinguetta.

Ad esempio #Brasil2014 viene utilizzato dall’82% degli spagnoli mentre #WorldCup è quello maggiormente usato dalla popolazione inglese (77%).

Il più cosmopolita è però #Wc2014 sfruttato anche da indonesiani, spagnoli e francesi.

A casa nostra sembra aver successo #WorldCup seguito da #WC2014 e #Brasile2014.

Qualsiasi sia il vostro hashtag di riferimento l’importante è comunque cinguettare, o meglio commentare! sì perché come si è evidenziato ancor più in occasione dei mondiali, Twitter diventa il mezzo preferito per esprimere il proprio parere in tempo reale ad amici e non. Twitter si fa così collettore di voci di tutto il mondo per condividere insieme emozioni, gioie, tensioni, delusioni di quest’estate 2014.

E sembra proprio un coro di cinguettii all’unisono quello del popolo Twitter. Come si rileva dal grafico sottostante infatti, ad esempio durante un rigore, quando l’arbitro fischia su Twitter piomba il silenzio mentre tutti gli occhi sono incollati su schermi tv, ma a colpo sferrato ecco che si riprendono in mano smartphone e tablet per dare libero sfogo ai propri tweet.

tw

E così pur con tifi discordanti questa piattaforma sta permettendo ancora una volta di creare momenti di condivisione e aggregazione a livello mondiale e pensare che una volta questi momenti erano spesso confinati solamente in un bar…