Movember è un’iniziativa nata a Melbourne in Australia nel 2003. Il nome nasce dall’unione delle parole Moustache (baffi) e November (novembre).

Sappiamo tutti benissimo che gli uomini si curano meno della propria salute rispetto alle donne. Lo scopo di Movember è raccogliere fondi e promuovere il dialogo sui problemi di salute maschile.

L’approccio è molto divertente e poco serio. Tutti gli uomini iscritti (i Mo Bro) devono radersi il primo di November e poi farsi crescere i baffi fino alla fine del mese. Questo serve sia per rendere visibile il fatto che si è aderito all’iniziativa, che come spunto di conversazione. Rende anche la cosa un po’ ridicola, perché non tutti gli uomini riescono a farsi crescere i baffi in pochi giorni… alcuni neanche in un mese. Le donne (le Mo Sista) chiaramente non sono escluse dall’iniziativa. Non potendo farsi crescere i baffi (si spera), possono comunque farsi portatrici del messaggio della Movember Foundation. Ogni singolo partecipante o squadra (sì, perché ci si può riunire in un team), si pone anche l’obiettivo di raccogliere dei fondi per supportare l’attività della Fondazione (quindi la promozione di attività per l’educazione alla prevenzione).

Tutto questo avviene online. Ognuno ha il proprio profilo (individuale o di team) dove pubblicare foto in primo piano che mostrino lo stadio di crescita dei propri baffi, l’andamento della raccolta fondi e dove amici e conoscenti possono fare la propria donazione.

Alla fine del mese di novembre, tutti i Mo Bro e le Mo Sista si trovano e festeggiano in mega party a tema “Moustache”.

Ci sono tante ragioni per non voler partecipare (sembro un adolescente, un cretino, mi sento in imbarazzo, la gente mi guarda male,…), ma sono tutte futili. Se non vogliamo farci portatori del messaggio in prima persona, possiamo comunque aderire all’iniziativa facendo una donazione.

Buon Movember a tutti!