Per fronte  dell’emergenza COVID-19, la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi ha stanziato 1.500.000 Euro destinati al “Bando Restart Digitale 2020“.

L’intervento straordinario, rivolto alle micro e piccole imprese, è finalizzato a sostenere – mediante contributi per l’adozione di tecnologie e strumenti informatici e digitali – la loro capacità di risposta all’emergenza garantendo la continuità delle attività e a rafforzare le potenzialità di ripresa in tempi rapidi.

Abbiamo provato a riassumere i punti salienti del bando per voi:

– Per chi: le micro e piccole (MPI) di tutti i settori con sede nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. Sono escluse le attività appartenenti a questo elenco. 

– Cosa copre: investimenti e spese in tecnologie digitali, hardware, software, accessori, applicativi e servizi specialistici che consentano di:
– implementare nuovi modelli organizzativi (es. smart working, telelavoro), mediante l’adozione di strumenti e sistemi tecnologici.
– incrementare la telematizzazione delle attività sia di back office che di front office.
– migliorare l’efficienza aziendale tramite adozione di tecnologie e soluzioni Cloud.
– fruire della connettività a banda larga e ultra larga, quindi del collegamento alla rete internet.

– Contributo: sarà sotto forma di voucher a fondo perduto a copertura del 70% delle spese sostenute e ritenute ammissibili. È previsto un importo massimo di contributo (5,000 euro) e un importo minimo di investimento (1,500 euro).

– Tempistiche: la domande possono essere presentate dalle 10.00 del giorno 7 aprile 2020  alle 12.00 del 30 giugno 2020

– Modalità: esclusivamente con modalità telematica con firma digitale.

Segnaliamo anche un altro bando della regione Lombardia SI4.0 2020 – SVILUPPO DI SOLUZIONI INNOVATIVE 4.0

Questo bando punta a rafforzare la competitività del sistema produttivo del territorio promuovendo progetti di innovazione riguardanti l’introduzione di tecnologie digitali e di soluzioni ICT che sostengano la trasformazione aziendale di processo e di prodotto.

Abbiamo provato a riassumere i punti salienti del bando per voi:

– Per chi: le MPMI con Sede Operativa nel territorio della Regione Lombardia

– Cosa copre: sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi Impresa 4.0, con particolare attenzione per progetti con effetti dimostrabili in termini di eco-sostenibilità e che intendono fornire una risposta alla situazione di emergenza causata dall’epidemia Covid 19. Rientrano anche soluzioni e-commerce, pagamento mobile e/o via internet e fintech, sistemi EDI, electronic data interchange, system integration applicata all’automazione dei processi. Sono ammissibili spese di consulenza, formazione, investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto, servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto, spese per la tutela della proprietà intellettuale e quelle del personale dell’azienda solo se espressamente dedicato al progetto.

– Contributo:  sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell’importo complessivo del Progetto ammesso. Investimento minimo dell’impresa 40.000 euro.

– Tempistiche: la domande possono essere presentate dalle ore 10:00 del 20 aprile 2020 e fino alle ore 12:00 del 30 giugno 2020.

– Modalità: esclusivamente con modalità telematica con firma digitale.

Share This